woman-1730325_960_720

Come tornare in forma dopo gli stravizi delle feste

Tornare in forma dopo le Feste? Si, ma senza esagerare. Se non si è stati in attività per un po’, gettarsi a capofitto in un regime di esercizi rigidi è solo un buon modo per farsi del male, spiega Gerardo Miranda-Comas, della Icahn School of Medicine della Mount Sinai a New York; infatti nel sito Healthday viene spiegato che “ci si può mettere nei guai quando si vuole fare troppo presto: meglio aumentare gradualmente il livello di attività. Considerare questa ‘sfida’ più simile a una maratona che a uno sprint”.

img_0012

La reazione della nostra pelle al freddo: come proteggerla

«Il freddo causa la restrizione dei vasi sanguigni, con conseguente disidratazione, soprattutto quando c’è molto vento; i soggetti maggiormente colpiti sono quelli che hanno difetti nella barriera cutanea, come i pazienti affetti da dermatite atopica, psoriasi, o da forme eczematose diffuse» ci spiega il professor Antonio Costanzo, responsabile dell’Unità operativa di dermatologia di Humanitas e ordinario di dermatologia della Humanitas University.

glutine

Il glutine: cos’è e come affrontarlo in cucina

Assieme alla pasta, un altro degli ingredienti principe delle nostre tavole è il pane, per non parlare delle focacce, dei dolci, i panettoni e i pandori. Ma da cosa sono accomunati tutti questi cibi? Dalla presenza del glutine, un ingrediente temibile, che rischia di essere bandito dalla nostra dieta, soprattutto ora, con l’arrivo delle feste. Non sempre, però, eliminare gli alimenti contenenti glutine può essere la scelta migliore per tutti.

best-dentist-bangalore-694654_960_720

Parodontite, la malattia che può far cadere i denti

Sono spesso trascurati, nella convinzione che ci sia sempre qualcosa di più importante di cui preoccuparsi. Ma quando si manifesta un problema ai denti, si diventa rapidamente sensibili alla questione. Oltre all’estetica, è il fastidio che provocano la comparsa del dente del giudizio, le carie, le parodontiti e gli ascessi a mettere in allarme.

salad-1710328_960_720

Un’insalata al dì aiuta memoria e cervello a restare giovani

Un’insalata al giorno (o un contorno di spinaci, cavolo o verza) potrebbe togliere i problemi di memoria di torno, `ringiovanendo´ il cervello di ben 11 anni: lo suggerisce uno studio sulla rivista Neurology secondo cui una porzione al dì di verdure a foglia verde rallenta il declino cognitivo e di memoria facendo sembrare il cervello più giovane.

camere_07_941-705_resize-600x400

Il Ddl Lorenzin è legge. Via libera definitivo dal Senato

È stato definitivamente approvato il 22 dicembre dal Senato con 148 voti favorevoli, 19 contrari e 5 astenuti il Disegno di legge Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute – Ddl Lorenzin

img_0010

Centro Nazionale Trapianti: “Nel 2017 donatori aumentati del 18%”

Nel 2017 in Italia i donatori di organi sono aumentati del 18% rispetto allo scorso anno, raggiungendo la quota dei 28,7 per milione di popolazione-pmp (rispetto al 24,3 del 2016). A comunicarlo il Centro Nazionale Trapianti che oggi, in occasione dell’Open day, ha fornito i dati del 2017 su trapianti e donazioni. I numeri indicano che il nostro Paese è sopra la media europea (Europa a 28 Stati: 18,4 donatori per milione di popolazione).

natale_bambini_mercatini

Depressi a Natale? Perché si è soli in mezzo alla folla e c’è il passaggio da un anno all’altro

Il Natale e tutte le festività a cavallo fra l’anno vecchio e quello nuovo dovrebbero rappresentare un momento di gioia e convivialità per tutti: invece proprio in questo periodo dell’anno si parla di Depressione di Natale, una sindrome che colpisce, stime alla mano, indipendentemente dal sesso e dall’età anche persone che normalmente sono inclini al buonumore.

14696763_10210804262132494_575505011_n-600x400

E’ Natale, anche in ospedale

E allora penso ai nonnini, soli, a quelli che chiamano il 118 per non restare soli, in estate e in inverno, quelli che lasciano i biglietti nei supermercati perchè a Natale stare da soli è brutto, quelli che mangeranno semolino purè e mela cotta nei ricoveri

gravidanza_incinta_fertilita-300x200

Tavola di Natale e gravidanza, i consigli degli esperti

La celebrazione del Natale e’ legata a doppio filo alle riunioni familiari che prevedono innumerevoli e abbondanti pasti. E’ ormai consolidato che, arrivato questo momento, le donne incinte abbiano dubbi su cosa possano o non possano mangiare. La prima raccomandazione di Paloma Ramos, nutrizionista dell’Instituto Valenciano di Infertilita’ (IVI), e’ “non cambiare eccessivamente la dieta e, soprattutto, non perdere di vista la massima di non mangiare per due”.

img_0008

I regali ai bambini? Pochi e che abbiano una base educativa, parola di psicoterapeuta

Solitamente a Natale i bambini hanno le idee chiarissime sui regali. E sanno bene anche come comunicarle: la loro lista dei desideri viene impressa nella letterina indirizzata a Babbo Natale. «Tuttavia non sempre è possibile accontentare i bambini, perché i regali sognati non ci sembrano abbastanza educativi o troppo costosi», spiega la psicoterapeuta Paola Vinciguerra, presidente dell’Eurodap (Associazione Europea Disturbi da attacchi di Panico).